Bandaliga

Bandaliga

Vai al Sito

La Bandaliga oggi può essere considerata a tutti gli effetti un libro, qualcuno direbbe un "manuale", altri un libretto d’istruzioni, a noi piace definirci una famiglia rock. Famiglia che in tutti questi anni, dal 2000 per essere precisi, ha vissuto tanti cambiamenti e ha visto alternarsi tra le sue fila molti musicisti, ognuno dei quali ha lasciato un segno nella storia della Banda e nel cuore della gente. Dalle origini, cioè da quando la band si chiamava "Bandaloma", sono rimasti al cospetto della banda i due padri fondatori: Marco Bruschi e Simone Solari.
Nonostante gli anni di fedele attività, non si è mai perso di vista l’amore per la musica e per Luciano Ligabue, e come tutti i sodalizi, il tempo ha solo contribuito a fortificare questi caldi sentimenti. D'altronde come potrebbe non essere così …. Luciano narra la gente della nostra generazione, le nostre campagne, i nostri bar. Quando ci svegliamo respiriamo gli stessi aromi che l’Emilia non si risparmia di offrirci. Stacchiamo il tempo e stappiamo bottiglie in questa lingua di terra che taglia l’Emilia a metà, da Piacenza a Rimini , in questa distesa di grano che cresce tra la via Emilia e la ferrovia. Veniamo distratti da echi di fisarmoniche e ceniamo alle feste di paese…. Non potrebbe essere altrimenti…noi qui viviamo, respiriamo, amiamo, ci troviamo, soffriamo. E’ normale che certe note, certe frasi, certe sensazioni e molto spesso “certe notti”, ce le troviamo cucite addosso come un vestito che calza nella perfetta misura. In tanti anni ci siamo tolti parecchie soddisfazioni professionali, abbiamo visto crescere il nostro nome quando ancora ci stupivamo che una simile magia potesse generare guadagni, abbiamo partecipato a programmi televisivi, siamo stati intervistati da emittenti radio centinaia di volte, abbiamo avuto recensioni su quotidiani, siamo stati intervistati da riviste nazionali (il settimanale Panorama ci definisce una delle band più quotate…), mensili di musica e siamo citati perfino dalla gazzetta dello sport…. Abbiamo avuto l’onore e il piacere di lavorare fianco a fianco con i Litfiba, con la Steve Rogers band, con lo staff tecnico di Luciano, con le feste e con i locali più importanti del paese. Ma ancor oggi il successo più grande rimane incrociare gli sguardi della gente felice, quella gente che ti aspetta anche un’ora per dirti grazie, che ha pianto o che è semplicemente stata bene sotto al palco, dove tu hai dato ancora una volta tutto te stesso. Di questo ringraziamo specialmente proprio lui, Luciano, che ci ha messo a disposizione le sue emozioni fatte a canzone, poichè riuscissimo a viverle e a farle vivere, a sentircele dentro e farle sentire dentro. La Banda ha anche sofferto per la perdita di un personaggio come Giovanni, che ha contribuito al realizzarsi di questo sogno, ma è riuscita a stare in piedi nonostante tutto, offrendo un altro grande uomo in grado di portare avanti un’eredità così delicata, e facendo definitivamente decollare questo progetto… Tutto il vissuto e le esperienze di questi anni ce li portiamo dietro con cura, negli archivi personali del nostro sacco di vita. Da oggi in poi il foglio su cui scriveremo sarà nuovamente bianco.Parte un nuovo capitolo, una nuova storia da raccontare. Tutti questi riccioli, queste virgole, queste lettere che compongono le parole, ancora non sanno cosa potranno formare, ma vengono disposte con cura una ad una. Come accade in una canzone, solo chi se la vivrà sulla propria pelle saprà esattamente le emozioni che ne nasceranno, e forse questa è una delle magie della Bandaliga...